Titoli Clickbait: perché funzionano così tanto?

Quotidianamente, da qualche anno, subiamo l’incessante flusso di titoli clickbait. Ma cosa si nasconde dietro i titoli acchiappaclick?

Titoli Clickbait perché funzionano così tanto

Il Clickbait è una strategia di marketing digitale in cui più o meno tutti noi ci siamo cascati almeno una volta nella vita. È proprio qui che entrano in gioco i titoli clickbait: dare ad un articolo un titolo accattivante per far sì che l’utente clicchi, sembra proprio una buona idea.

Per capire il concetto in questione possiamo iniziare dalla definizione: esca da click, vale a dire un elemento capace di invitare l’utente a cliccare. Nella maggior parte dei casi si tratta del titolo.

I titoli clickbait sono strutturati per generare forti emozioni e, ancora una voglia, lasciarsi intercettare facilmente nel mare delle informazioni online: i contenuti dall’alto tasso emotivo, in grado di suscitare sentimenti intensi come gioia, stupore o anche commozione o paura, riescono a galleggiare tra gli altri sollecitando un primordiale istinto di attenzione negli utenti.

Lavorare su titoli clickbait vuol dire fare in modo che ci sia un’esca efficace per portare le persone sul sito. Nella maggior parte dei casi, in determinati settori, questo avviene senza una riflessione reale sulla qualità dell’informazione stessa: le persone si lasciano trascinare dal titolo.

Un professionista del web sa bene che il clickbait è una strategia da evitare assolutamente. Scrivere titoli per conquistare click non vuol dire ingannare i lettori. E l’attività di clickbaiting tende proprio ad andare contro la regola base di una buona headline.

Come si crea un titolo del genere?

Cosa significa puntare su titoli clickbait?La struttura: punta sul cliffhanger, sull’aggancio che attira e incuriosisce. Senza chiarire. Una delle tecniche per creare titoli clickbaiting: scrivere tre titoli differenti. Ovvero per i motori di ricerca, la pagina web e le preview dei social network.

Siamo infatti attratti da contenuti che riscuotono successo e navighiamo online cercando di mantenere al minimo il dispendio di energie. La curiosità ci spinge a compiere azioni e cliccare su post invitanti senza valutare le possibili implicazioni.

Gli esseri umano sono vittime in un certo senso di un innato spirito di emulazione per cui un post visualizzato e condiviso da molti utenti significa che forse vale la pensa di dargli un’occhiata. Il pericolo che si corre è minimo e quindi lo sforzo cognitivo per valutare se cliccare o meno non ha alcuna ragion d’essere.

Esempi di titoli Clickbait:

  • Ecco un metodo per addormentarsi in un minuto 😴
  • Nella nostra società molte persone soffrono di insonnia o comunque faticano ad addormentarsi.
  • L’infortunio del calciatore è stato spaventoso! 😖
    Siamo attirati dalle brutte notizie per mille motivi.
  • Questa nuova scoperta scientifica cambierà il mondo! 🤩
    Il tema della scoperta, del cambiamento, attira.
  • Come perdere 10 chili in un mese? Clicca qui per scoprirlo!
  • Gli articoli che promettono diete miracolose sono pericolosi e molto utilizzati purtroppo.

Le pubblicazioni che si trasformano in contenuti virali sono capaci di attrarre non solo il lettore tipo del magazine online ma una fascia molto più ampia. Una moltitudine di utenti che generano una valanga di traffico che può risollevare le sorti di un blog o di una testata grazie alla pubblicità.

Le cose però stanno cambiando e, come una sorta di anticorpo, l’utente sta sviluppando un’avversione al contenuto fraudolento che non corrisponde a quanto promesso. Un sentimento di delusione va diffondendosi per essere arrivati ad una pagina che ci ha gabbato con un titolo costruito ad hoc da chi vuole monetizzare alle nostre spalle.

Titoli Clickbait: strategia di marketing disonesta?

Pur essendo una strategia di marketing, sono in molti, tra media e giornalisti, a considerarla una pratica poco ortodossa e scorretta, nata solo per ottenere views e lucro. È vero, in seguito all’avvento dei social network, specialmente Facebook e Instagram, il clickbait è diventato parecchio diffuso e popolare, ma non per questo immune alle critiche. Esso, infatti, può scatenare degli effetti collaterali non da poco.

Il clickbait non è illegale, ma non porta dei benefici a lungo termine.

Come in tutti gli ambiti della vita, anche nel caso del clickbait è meglio non esagerare. L’eccesso non è mai la chiave. Se lo si usa con astuzia e moderazione può diventare un modo efficace per monetizzare; ma se invece lo si sfrutta con le intenzioni sbagliate potrebbe ritorcersi contro il brand stesso.

Alcuni brand e agenzie di marketing adottano questa strategia in quanto aiuta ad aumentare in maniera rapida il traffico del web, permettendo di ottenere dei risultati talvolta sorprendenti in fatto di pubblicità e presenza sui motori di ricerca, che si concretizzano in notorietà e incremento delle vendite.

Se però, al contrario, ci si affida eccessivamente a questa tecnica, si rischia di perdere il controllo dell’andamento del brand che, se non viene monitorato correttamente, è messo a dura prova insieme alla sua reputazione, che ne uscirà sicuramente danneggiata. Se il suo uso è frequente infatti, il giornale, l’azienda o il brand potrebbero diventare poco credibili agli occhi del visitatore, il quale potrebbe oltretutto associarli a una perdita di tempo.

Una buona headline dovrebbe essere specifica, focalizzata sui benefici che il contenuto darà al lettore e intrigante abbastanza da essere irresistibile da cliccare. Lo stesso contenuto dovrà poi mantenere la promessa fatta nel titolo.

SCOPRI COSA FACCIAMO

Creazione di contenuti digitali per internet

Se sei online e non produci contenuti di valore che il tuo pubblico abbia voglia di condividere, difficilmente potrai posizionarti e differenziarti dai competitors, strappandogli traffico e quote di mercato.

Lewk.it è una piattaforma online di Content Marketing, una vetrina web attraverso la quale promuovere tantissime attività commerciali, nuovi prodotti e storie incredibili.

Realizzazione di contenuti dall’alto impatto emotivo e che sono in grado di coinvolgere l’utente offrendogli una serie di dati ed informazioni a supporto della sua ricerca.

Tutte le nostre pubblicazioni sono di facile lettura, pensate per essere facilmente trovate nei principali motori di ricerca e capaci di garantire un alto tasso di conversione!

Pianifichiamo in sinergia la miglior strategia di comunicazione e marketing.

Contattaci adesso per maggiori informazioni.

Condividi sui social network